Whatsapp
×

A proposito dell' artista

Carla Tomatis, in arte Carlà è nata ad Asti nel 1962, ma vive a Mondovì dove ha una galleria nonché studio d’arte in cui lavora ed espone le sue opere.

Autodidatta, sin da bambina evidenzia una marcata propensione proprio verso l’arte e soprattutto un’inclinazione per quella pittorica. Istintiva, ama moltissimo Picasso e Vincent van Gogh. Il suo primo quadro, di una Madonnina, realizzato all’età di sette anni e che conserva gelosamente. Sovente Carla ricorda quando andava dalla nonna, che viveva in campagna, e divertita componeva bambole con materiali poveri. Zucche, barbe del granoturco, fiori e rami per creare persino sul terreno simili immagini che mostrava orgogliosa. Utilizzava in ugual misura il carbone della stufa, il verde delle foglie e il rosso delle rose fino, crescendo, a sperimentare con l’acquerello e l’olio e non di meno con l’acrilico su velluto, carta, cartoncino e legno.È così che, attraverso i soggetti dipinti, esprime ancora adesso le personali emozioni e riporta sulla tela le esperienze da lei vissute. Nel fare ciò utilizza anche altre basi di supporto e oggetti quali mobili ma altresì vestiario come cappotti, scarpe, borse, pellame ed oggettistica varia. A tal proposito sul Catalogo dell’Arte Moderna n. 54, si legge <<Carlà Tomatis dà una rappresentazione della sua immaginazione che si esprime artisticamente tra figurativo surreale e informale materico. (…) dinamicità delle figure, resa da pennellate veloci e sicure in cui crea movimento e coglie l’attimo fuggente per descrivere momenti di poesia, ove ritrova il suo mondo. Un mondo intimo, nel quale si intravedono pure reminiscenze di racconti e di liriche fissate nell’attimo più importante e significativo (…)>>. Animata dal desiderio di lasciare un segno, l’estrosa piemontese afferma con convinzione che il talento deve sempre avere fame di quello che lo circonda e condividere sensazioni e sentire tanto da dichiarare che “L’arte è poesia e, come lo scrittore esprime le proprie emozioni attraverso le parole, le mie opere sono l’espressione visiva e la realtà quotidiana di quanto mi rende viva”.  > L'arte di Tomatis vive di sensazioni spesso tra il dinamicamente provocatorio e il fantastico, tra gioia e tristezza, nella vivacità di forme e toni. 

Dal 1980 inizia a prendere parte a diverse mostre, importante la sua presenza nel 2015 all’Expò di Milano: nell’occasione, ricevuto il riconoscimento – medaglia di bronzo – del pubblico cinese, viene omaggiata con l’esposizione di due suoi dipinti a Shangai. Nello stesso anno espone al Louvre insieme ai migliori creativi del mondo. Risale invece al 2016 la laurea honoris causa assegnatale dall’Accademia Santa Sara che la proclama dottoressa in Belle Arti. Si susseguono così le partecipazioni a Collettive internazionali e le soddisfazioni personali (due suoi elaborati artistici sono entrati a far parte della collezione Sgarbi). 

  • Filtra la ricerca:
Mostrando1 -11 di11 articoli

Dal menu

Impostazioni

Condividi

Codice QR