Whatsapp
×

A proposito del venditore

Silvano Caldini, nasce a Firenze il 05 aprile 1948

Studia per quattro anni Arti Grafiche all’Istituto d’Arte di Firenze ma è grazie agli stimoli del prof. M. Guasti che comincia ad appassionarsi alla scultura, che diventerà la sua espressione artistica per eccellenza. Si dedica quindi alle arti plastiche, eseguendo opere in materiale quali pietra, marmo, legno, alabastro, bronzo e resina riuscendo ad esaltare e coniugare sensazioni tattili, levigatezza e rugosità della materia qualunque essa sia.  

L’artista fiorentino è particolarmente attratto dalle espressioni del corpo umano in movimento, le rotondità delle forme femminili nello splendore della loro potenza di vita, la forza maschile colta nella tensione muscolare. Si diverte ad eseguire ritratti su commissione riuscendo sempre a dare loro una connotazione personale. La sua ricerca è rivolta alla realtà, con raffigurazioni di tema sacro quanto di soggetti familiari, riuscendo a conciliare valori contrastanti come sensualità e rigore, spiritualità e concretezza. Il suo è un realismo caldo che non si disperde mai nella minuzia dei dettagli mirando piuttosto a una sintesi espressiva e formale.

Per Silvano Caldini fondamentale esperienza di studio e di vita è stata frequentare per 14 anni l’accademia delle Belle Arti di Firenze sezione scuola libera del nudo - con la prof.ssa S. Batoni, specializzatosi poi in tecnica del marmo con il Prof. F. Roviello  e in tecniche di formatura con il prof. V. Ventimiglia. Caldini prende sempre più dimestichezza con la scultura prediligendo il legno su altri materiali perchè lo sente vivo, in particolar modo predilige il legno di cirmolo perché è malleabile, si fa meglio plasmare instaurando con esso una forte sinergia. Mosso da una particolare sensibilità, i suoi lavori sono frutto di vere e proprie folgorazioni così catturato da visioni e ispirazione si cinge a riprodurre ciò che vede e sente. Nelle sue opere è viva la sua anima poetica ed emozionale così che le sue figure sembrano incarnare, una sorta di romanticismo.

Caldini ha in attivo 380  esposizioni - tra mostre e premi - in Firenze, Venezia, Bologna, Milano, Napoli… Per citarne qualcuna, a Bologna nel 1987 al Circolo della Stampa dove si è classificato secondo con una scultura femminile in gesso (ora collezione privata),  alla Fiera dell’Artigianato a Firenze si esibisce dal vivo con la realizzazione di una scultura in argilla riscontrando gli elogi dalla critica. Partecipa nel 1990 al “Premio Arte Mondadori”.  A Firenze nel 2010 presso Palazzo della regione Panciatichi è Primo classificato con  l'opera“Gioele”  ricevendo  il "Premio Italia" e nel 2009  a palazzo Vecchio, Firenze,  riceve  il prestigioso "Fiorino d’Oro" per la scultura con  “Emma”.  

Tra le numerose mostre Personali citiamo nel 2000 l’esposizione presso il Museo Pinacoteca a Volterra.  Nel 2013 per la durata di due mesi una personale presso San Casciano (FI)  al  Museo Casa Machiavelli. La più recente nel  2017 ad Arezzo presso le stanze Ulivieri Montevarchi  intitolata “La mia Emma”.   Artista inserito nel Catalogo Arte Mondadori n.55.

  • Filtra la ricerca:
Mostrando1 -14 di14 articoli

Dal menu

Impostazioni

Condividi

Codice QR