Whatsapp
×

A proposito del venditore

Patrizia Almonti nasce Roma dove attualmente vive e lavora a tempo pieno come rinomata Artista dopo aver svolto una lunga carriera lavorativa come dirigente amministrativo presso l’università “Sapienza” di Roma.  Patrizia ha dato libera e feconda espressione alle sue emozioni attraverso la pittura da quando, quasi trent’anni fa, ha scoperto la porcellana, “l'oro bianco”, rimanendo attratta dal fascino misterioso che ne avvolge la formula antica vecchia di secoli.

Da quell’incontro serendipitoso è nata una passione profonda e totalizzante per la pittura che, stimolando estro e sensibilità estetica, attraverso lunghi percorsi di ricerca da autodidatta o al fianco di riconosciuti maestri d’arte internazionali (con sconfinamenti nella pittura ad olio ed acrilici su supporti diversi, quali tela, carta, metallo, legno, vetro e plexiglas), l'ha portata a padroneggiare le diverse tecniche pittoriche e a sublimare infine il suo linguaggio artistico proprio sulla porcellana e nei suoi colori.

Un carattere unico e un approccio rigorosamente personale ed eclettico identificano oggi le sue opere, apprezzate e facilmente riconoscibili nel panorama artistico internazionale. Ricche e precise nei minimi dettagli, spesso privilegiano linee e superfici curve dove i segni della tradizione classica si fondono e si rigenerano continuamente in nuove forme creative e in moderno design. Si è espresso il prof. Vittorio Sgarbi: “porcellane che accanto a una robusta propensione per il revival in chiave di attualizzazione (dagli arabeschi del Rococò, ai grafismi naturalisti del Liberty fino alle squadrate eleganze del Decò), propongono anche motivi di diversa ispirazione, come, ad esempio, le opere che richiamano noti capolavori della storia dell’arte o rievocano le vicende esemplari di alcune delle maggiori artiste che la storia ricordi”.

E ancora di essa lo storico e critico d’arte Ivan Caccavale scrive: “i vasi si slanciano: fantasiosamente si potrebbe associarli ad obelischi, cimase, pinnacoli di edifici di un regno immaginario” e ancora “ i soggetti della Almonti ricercano una certa avulsione dalla realtà circostante, a favore dell’approdo in una dimensione idilliaca, edonistica: attraverso le sue dame, ora languide, ora seducenti, vengono tracciate le tappe di un fantomatico Gran Tour, che tocca le principali città italiane” L’opera, spesso realizzata con tecniche miste e con assemblaggio di vari materiali, a volte integrata in mobili e altre strutture interattive e fruibili, veicola il proprio messaggio emozionale anche attraverso i gesti e il tatto dello spettatore, dando nuovamente valore a quella “capacità del fare” che caratterizzò gli artisti del nostro primo Rinascimento. Patrizia Almonti, di fatto, sotto l’egida delle medesime parole d’ordine di quel periodo, “creatività” e “ingegno”, sembra rivendicare per sé il valore della grande manualità al fianco del valore intellettuale della propria arte.

Innumerevoli sono i riconoscimenti artistici nazionali ed internazionali assegnati a Patrizia Almonti: nel 2012 a  Lione (Francia) 2éme Prix amateur - V Salon international de Peinture sur Porcelaine ; nello stesso anno le viene assegnato il 1° Premio - Coppa Fassi – Roma (Italia) e a Varese una Menzione d’onore. Nel 2013  1er 3éme Prix amateur – I Salon International de la Peinture sur Porcelaine, Verre et Faïence" ; a  Parigi (Francia) inoltre  Prix professionnel – VI Salon international de Peinture sur Porcelaine, – Lione (Francia). 2014 :  1er Prix professionnel – VII Salon international de Peinture sur Porcelaine, – Lione (Francia) e Milano (Italia) in occasione della  XIII Convention azzurra.

2015 “Italia show 2015” a Torino. Nel 2016 premiata alla 2éme Prix professionnel - IX Salon international de Peinture sur Porcelaine a  Lione (Francia). Anno 2018 la vede protagonista Milano (Italia) con il  3° Premio assoluto – XV Convention azzurra e Premio Veroli città d’arte  a Veroli FR (Italia). Ancora lo stesso anno  in Francia, a Niort 2éme Prix professionnel - II Salon international de Peinture sur Porcelaine et verre du Marais Poitevin. 2019 a Milano (Italia) con un’opera a tema partecipa a International Art Prize Tamara de Lempicka  e riceve nello stesso anno Il premio Miami Meets Milano e Premio Canaletto a Venezia (Italia). A Spoleto PG (IT) riceve Il Premio Modigliani  e  Premio Milano Art Gallery.  Nel 2020 a Palermo (IT) riceve il « Premio della critica » , « Premio Jacopo da Ponte » a Bassano del Grappa VI (Italia) e « Premio Pro Biennale » a Venezia (Italia).  Il 2021 riceve il « Premio Belle Arti » a Roma e il « Premio Internazionale Michelangelo » a Palermo (Italia)

Mostre personali:  memorabile nel Dicembre 2014  intitolata "Kinesis-Porcellana in movimento" a Roma presso la Galleria della Bibliotheca Angelica e con una raccolta delle sue opere pubblica il suo primo catalogo personale. Nel settembre  2018  alla Galleria della Catena a Veroli (FR) la Mostra personale “Mirabilia in fin d’estate” dove riscuote ampio consenso dalla critica.  Davvero moltissime sono le esposizioni collettive  in attivo per la nota Artista in Italia a Roma, Bari, Spoleto, Veroli, Venezia, Brescia, Sanremo, Milano e all’Estero: Lione (Fr), Losanna (CH), Parigi (F) Lussemburgo (LB), Miami (USA), Barcellona (E), Svizzera. Ricordiamo  fra le molte, la Mostra del 2018 dal titolo “Stay on Art” presso Palazzo della Cancelleria Vaticana – Roma (I). La “Biennale Milano” edizione  2019 al Brera Site (MI). Nello stesso anno partecipa alla Mostra dal titolo “Inside Art” presso la Galeria Aragòn 232 – Barcellona (E). A Miami, Ocean Drive partecipa alla collettiva d’Arte “Miami Meets Milano” in contemporanea di “Art Basel”  (USA). Patrizia Almonti è pluripartecipante al "Luxembourg Art Prize" Lussemburgo (LB) e a « Salon international de Peinture sur Porcelaine", Cité internationale a Lione (F).

Nell’anno 2018 entra tra gli espositoria di "II Biennale internazionale d’arte BIBART di Bari e area metropolitana"presso Palazzo delle Poste – Bari (I) e nel  2015 la Mostra "Sotto il cielo dei Frentani", Polo museale Santo Spirito - Lanciano (CH).

Le opere di Patrizia Almonti figurano in numerosi cataloghi, riviste e annuari d'arte, citiamo : Artisti di Oggi e di Domani, Gangemi Editore International, Roma (I) 2021. L' Annuario d'Arte Moderna - Artisti Contemporanei 2021. Il "Catalogo dell'Arte Moderna n. 56"di Editoriale Giorgio Mondadori. "Artisti 20" Annuario Internazionale d’Arte Contemporanea. Celebrating 60 years of IPAT International Porcelain Artists and Teachers, IPAT International Artists and Teachers, Jefferson City (USA).

  • Filtra la ricerca:
Mostrando1 -24 di24 articoli

Dal menu

Impostazioni

Condividi

Codice QR