Whatsapp
×

A proposito del venditore

Alda Bòscaro è nata a Oderzo (TV-Italia), ha compiuto gli studi a Venezia, presso il Liceo e l’Accademia di Belle Arti e a Padova, presso la Facoltà di Medicina. Attualmente vive a Montebelluna (Treviso) e a Roma. Già docente di disegno e storia dell’arte nei Licei Scientifici e di Discipline Pittoriche nei Licei Artistici e Accademie di Belle Arti, è attiva dal 1968 in Italia e all’estero con circa 90 personali e numerose partecipazioni ad importanti rassegne. Artista internazionale, ha in attivo numerose segnalazioni e significativi premi. Le sue opere si trovano in collezioni pubbliche e private. Una sua cartella di grafica è conservata presso il Museo Nazionale delle Stampe a Roma. È presente e segnalata dal 1973 nei vari cataloghi Bolaffi-Mondadori di pittura e grafica. Una solida formazione culturale e una consistente attenzione sulla condizione esistenziale dell’uomo e della donna nella società attuale caratterizzano fortemente la produzione dell’artista trevigiana. Alda Bòscaro infatti vive immersa nelle problematiche contemporanee. L’accadimento non resta tale, diventa evento, viene vissuto profondamente, in maniera originale, diventa sostanza dell’opera d’arte. Scorrendo quindi cronologicamente la sua pittura è possibile cogliere le grandi preoccupazioni collettive, le speranze e le sofferenze di questi ultimi trent’anni. Di lei, la critica scrive: “L’umanità che Alda Bòscaro esprime ha essenzialmente aspetto femminile: è la sua cifra, è la garanzia di una autenticità filtrata attraverso la sua personalità di donna, che rappresenta comunque in maniera completa ed emblematica "l’uomo”. Il disagio, le tensioni, l’incomunicabilità, pur presenti ed enunciate nelle opere dell’artista, trovano collocazione e dunque giustificazione se non soluzione all’interno di un universo organizzato e ordinato, controllato dall’intelligenza e dalla volontà, da una coscienza storica che distilla dall’esperienza del passato motivi di autentica “bellezza”. Fondamentale citare il ciclo di dipinti e incisioni sul tema “Uomo e Ambiente”, “Uomo – Natura – Cultura”, “Donna: identità in transizione”, “Bagnanti”.

Del suo lavoro si sono interessati con servizi di cronaca e di critica gran parte dei quotidiani e delle riviste specializzate italiane nonché varie emittenti radio televisive e la Rai con alcuni speciali nel TG1, TG2, TG3, con notizie sul GR2, GR3 e nella rubrica culturale del TG1 “Primissima”. Degno di nota il servizio speciale su Rai 3 Veneto “Un tentativo di leggere il mondo” (dicembre 1987). All'artista recentemente sono stati assegnati significativi riconoscimenti per la sua attività artistica e l'apporto culturale. Di rilievo la sua partecipazione alla rassegna di arte contemporanea “Linee artistiche a confronto” al museo nazionale ferroviario di Pietrarsa (NA) dove la pittrice veneta ha presentato una serie di dipinti e disegni tra cui un ritratto di Giulio Andreotti eseguito dal vivo a Roma nel 2002. Degna di nota la sua esposizione personale al Municipio di Stoccarda organizzato dall'Istituto Italiano di cultura sulla tematica femminile. Attualmente è stata invitata all'evento culturale dal titolo "Senza terra Pomerio" con esposizone dal 22 maggio al 30 novembre, nel contesto della Biennale Internazionale di Architettura di Venezia 2021 presso Isola di San Servolo (VE). Alda Boscaro sarà inoltre protagonista alla rassegna "Dante tra luci ed ombre" in espopsizione da Giugno a Settembre 2021, iniziativa per il VII centenario della morte di Dante Alighieri presso la Fondazione Villa Declaricini Dornpacher a Udine (Friuli Venezia Giulia). 

  • Filtra la ricerca:
Mostrando1 -41 di41 articoli

Dal menu

Impostazioni

Condividi

Codice QR