Whatsapp
×

A proposito dell' artista

Rossella Sartorelli nasce a Novi Ligure in provincia di Alessandria (Italy) ma vive da sempre a Tortona.

Amante del disegno fin dall’infanzia Rossella si è distinta sin da subito qià ai primi concorsi di pittura, non ha mai smesso di dipingere. L'artista non si è mai adagiata sui risultati consolidati ma avida di conoscenze ha continuato a sperimentare e si caratterizza per l'incessante ricerca di nuove forme espressive, dove il gioco compositivo è sottolineato da una forza cromatica che suscita forti emozioni.

Partita da una matrice prettamente figurativa (i primi utilizzi del colore ad olio risalgono agli anni tra il ‘66 e il ’68) nel tempo le sue opere hanno assunto connotazioni decisamente astratte fino a raggiungere lo stile che ne identifica il tocco esclusivo fatto di ricerche cromatiche, dell'immancabile presenza di cerchi e semicerchi sotto forma di bolle, igloo, mongolfiere ed altre forme tonde e linee armoniche che aiutano a percepire vaghe figure, lasciando ampi margini all'interpretazione soggettiva. Volendo arbitrariamente inserire la Sartorelli in una corrente pittorica la potremmo ascrivere al Realismo astratto ossimoro che sottintende la conciliazione tra opposti: infatti l'analisi intesa come visione poetica della figurazione e la sintesi insita nell'indagine dell'astrazione coincidono perfettamente.

L'artista non disdegna di rituffarsi periodicamente nel figurativo puro ma in questo momento nella sua creatività incombono risvolti tonali che sono peso e pregio del suo astrattismo riguardo al quale non dà adito a fraintendimenti "ho un rapporto diretto col colore, direi quasi fisico, nell'impastarlo, manipolarlo, vederlo brillare sulla tela. Indice di esistenza, il colore processato attraverso un simbolismo liberatorio, effetto fisico di una gestualità che costituisce la spina dorsale della stessa creazione pittorica.

La straordinaria resa artistica denuncia l’analisi di una ricercatezza psicologica e di padronanza di gestire i mezzi della tecnica trasmettendo pulsanti emozioni. La pennellata spontanea prende il posto di una razionalità controllata, così lo spettatore entra in comunicazione empatica con i colori in maniera ancor più profonda rispetto a quella visiva.

Rossella Sartorelli per molti anni è stata molto schiva e timida; solo dal 2014 inizia a partecipare a rassegne collettive, mostre personali e concorsi. Genova è stata la città che ha rivelato l’artista al pubblico con ampio consenso, partecipando anche alla Biennale di Genova del 2015 oltre molti concorsi e Fiere. Selezionata alla Biennale di Mantova, esposta al Miit di Torino, a Firenze, Milano, Voghera poi ancora Stoccarda e Berlino. L’anno 2016 è protagonista di tre mostre personali a Tortona, Frosinone e Genova e nel 2019 espone con una personale nel pavese a Voghera raccogliendo lauti consensi dal pubblico e dalla critica.

Rossella Sartorelli è pubblicata nel catalogo Profili d'artista - Percorsi d'arte contemporanea di casa editrice Satura e nell’annuario internazionale d’Arte Contemporanea Artisti 2019 di editoriale Mondadori.

 

  • Filtra la ricerca:
Mostrando1 -21 di21 articoli

Dal menu

Impostazioni

Condividi

Codice QR